COLONOS

in file 2016

Il sogno dell’orcolat, tra immaginario e letteratura

venerdì 29 gennaio, h 20:30

 



Angelo Floramo
dialoga con Paolo Maurensig
Musiche di Elsa Martin (voce) e Alessandro Turchet (contrabbasso)

A seguito del terremoto si manifestarono numerose psicosi alimentate dalle “credenze popolari”, che fino ad oggi non sono mai state analizzate con un occhio scientifico-antropologico, e che invece risultano estremamente interessanti per delineare, in quel drammatico frangente come nelle età antiche, le scaturigini delle creazioni mitiche e fantastiche di un popolo. Tra le tende, le baracche, nelle campagne del Friuli terremotato riemersero e si moltiplicarono le leggende, i miti, i rituali di un immaginario vivido, capace di creare sogni e incubi. Nonostante questa potente corrente immaginifica, ad oggi non esiste alcun romanzo epocale sul terremoto del ’76, non esiste una narrazione estesa di quei giorni. Si tratta di una rimozione enorme, inattesa, inspiegabile. Ne parleranno finalmente, per la prima volta, due scrittori durante la “file” nella vechia stalla dei Colonos.

programma

Associazion culturâl Colonos

v. Giovanni da Udine, 8
33050 Villacaccia di Lestizza (Ud)

info@colonos.it


fb.jpeg


Agriturisim ai Colonos

www.aicolonos.it
tel 0432 76 49 12
tel 0432 76 49 03
mob 342 0803361
agricolonos@cheapnet.it

design_EKOSTUDIO