COLONOS

in file 2010

Salts onescj e... pirates

venerdì 05 marzo, h 20:30

 

Relazione di FURIO BIANCO
Introduzione e conclusione di ALDO COLONELLO

Letturie a cura di CINZIA SUT
Suoni e rumori GLAUCO TONIUTTI

Arrivavano con le piene del Tagliamento.
Alle prime luci dell'alba, su zatteroni improvvisati e barconi, attraccavano nei pressi delle case coloniche isolate, dei borghi rurali e dei villaggi, saccheggiando e portando via tutto ciò che potevano: animali, beni, prodotti agricoli, perfino, talvolta, donne e bambini, che avrebbero rivenduto, forse, su chissà quali mercati di schiavi lontani. Erano i pirati del fiume. I pirati del Tagliamento. Alcune fonti ne parlano già a partire dal XIII secolo, fino in età moderna. Un fenomeno che si inserisce nel più ampio quadro della “devianza” e della “marginalità” come problematiche della storia.

programma

Associazion culturâl Colonos

v. Giovanni da Udine, 8
33050 Villacaccia di Lestizza (Ud)

info@colonos.it


fb.jpeg


Agriturisim ai Colonos

www.aicolonos.it
tel 0432 76 49 12
tel 0432 76 49 03
mob 342 0803361
agricolonos@cheapnet.it

design_EKOSTUDIO