COLONOS

in file 2010

Il sogno di che cosa

venerdì 26 febbraio, h 20:30

 

Introduzione storica di FULVIO SALIMBENI
Intervento di GIACOMO SCOTTI
Letture dal romanzo “Il sogno di una cosa
di PIER PAOLO PASOLINI,
tradotto in friulano-casarsese da OVIDIO COLUSSI,
regia di FEDERICO ROSSI (Onde Furlane, 1987)

La seconda guerra mondiale si era appena conclusa. Si lasciarono dietro le macerie di un mondo spaventosamente prostrato: non solo quelle dei paesi devastati e bruciati, ma soprattutto quelle morali, accumulatesi in anni di orrori e di negazione della libertà. Fin dalla prima ascesa del fascismo i cantieri di Monfalcone furono un centro di aggregazione e di resistenza antifascista. È da questa forza ideale, da tale radicata convinzione che nacque una migrazione di centinaia di operai che assieme alle loro famiglie decisero di andare a vivere in Jugoslavia, una terra in cui il socialismo non fosse solamente un´utopia, ma una realtà. Il loro destino si concluse in taluni casi drammaticamente.

programma

Associazion culturâl Colonos

v. Giovanni da Udine, 8
33050 Villacaccia di Lestizza (Ud)

info@colonos.it


fb.jpeg


Agriturisim ai Colonos

www.aicolonos.it
tel 0432 76 49 12
tel 0432 76 49 03
mob 342 0803361
agricolonos@cheapnet.it

design_EKOSTUDIO